Print this page

Il testamento spirituale di Francesco Cassani

Il testamento spirituale di Francesco Cassani

In caso di mia morte desidero raccomandare al mio erede di voler considerare che la SAME con l'aiuto del mio povero e caro fratello Eugenio è stata creata non già per scopi speculativi ma per dare all'Italia un'industria di prestigio nel campo dei trattori e dei motori endotermici.

All'uomo che dirigerà la SAME raccomando di ispirarsi il più possibile ai concetti dell'unificazione e di non avventurarsi in tentativi che allontanino la SAME dal suo campo base, il quale essendo oggi basato come già detto sulla costruzione dei trattori, non dovrà che continuare in tale direzione, perseverando nel miglioramento della costruzione e avendo cura di non trascurare la ricerca assidua del minor costo e della modernità delle macchine.

La concorrenza in futuro sarà ancora più agguerrita, pertanto non solo è assillante assicurare continuità alla fabbrica, ma anche mantenere il prodotto aggiornato.

Gli uomini che oggi collaborano con me sia nel campo tecnico che commerciale ed amministrativo danno un buon affidamento [...]. Raccomando e ricordo di non avventurarsi in speculazioni commerciali e finanziarie.

Raccomando di non ingrandire troppo la fabbrica e di mantenere sempre un sufficiente cuscinetto finanziario di sicurezza onde far fronte ai momenti di crisi che non mancano mai in una azienda.

A tutti i collaboratori desidero esprimere l'affetto e la riconoscenza per la dedizione dimostrata verso la SAME.

Raccomando a colui che prenderà il mio posto di agire ispirandosi ai miei concetti di lavoratore entusiasta, umile, tenace.

Agire sempre con la massima imparzialità con i propri dipendenti e debellare con la massima energia l'insorgere di rivalità fra i collaboratori; essi devono ascendere nella gerarchia per merito e ispirati alla più schietta lealtà e onestà verso tutti.

Nell'evoluzione della tecnica si guarda con molto interesse alla realizzazione della turbina a gas. Sarà consigliabile seguire soprattutto l'esperienza delle altre ditte prima di avventurarsi in studi rovinosi dal punto di vista economico.

Avrei molte altre cose da dire ma desidero chiudere la presente affidando alle persone che continueranno la mia opera il messaggio per una conduzione sana e onesta dell'azienda confidando nella loro saggezza e rettitudine.

Il Signore vi benedica e vi assista tutti premiandovi per l'opera che vi accingete a compiere.

firma-cassani-su-bianco
Ing. Francesco Cassani